Blog

25 Maggio 2019

Marketing territoriale: il rilancio delle valli resilienti

La Comunità montana di Valle Trompia e di Valle Sabbia, punta a riattivare e mobilitare l’attrattività delle valli bresciane con un Marketing Territoriale mirato.

Lo strumento del Marketing territoriale si rivela sempre il migliore alleato per rivitalizzare i territori di elevato interesse turistico/ambientale/culturale.

In questo caso siamo di fronte all’iniziativa della Comunità Montana di Valle Trompia e di Valle Sabbia, che attraverso il cofinanziamento intersettoriale AttivAree, Fondazione Cariplo per la rivitalizzazione delle aree interne, ha incaricato l’agenzia AIGO per progettare lo sviluppo integrato dei territori delle valli bresciane.

Il progetto

Il progetto ha come attori principali diversi enti del tessuto economico e sociale; alla già citata comunità montana, si affiancano infatti, realtà locali, 25 Comuni, il consorzio Valli ed il Consorzio Laghi.

E’ stato ideato un programma si basa essenzialmente su 4 driver principali:

Marketing Territoriale delle Valli Resilienti
  1. Valli Smart: relativo alla fruibilità e l’accessibilità dei luoghi e dei servizi.
  2. Valli Solidali: per promuovere modelli di relazioni sociali.
  3. Valli collaborative: finalizzato a definire gli elementi identificativi locali.
  4. Valli Viventi: per presidiare le risorse ambiantali.

Un modello che punta ad una integrazione tra le esperienze e competenze locali e l’uso delle tecnologie, con l’obiettivo di raggiungere uno sviluppo locale sostenibile e responsabile, basato sulla valorizzazione delle risorse economiche, sociali, ambientali e culturali dell’area, rafforzando i legami di appartenenza alla comunità.

In tutto questo programma, l’agenzia AIGO gestirà i rapporti con i media nazionali attraverso due progetti: Il circuito delle valli accoglienti (una rete turistica comprensiva di servizi museali e di accoglienza) e Greenway, una strada della natura con percorsi anche di slow bike e Mountain bike.

…..e la Sicilia cosa fa?

La realtà è che, attraverso le proprie bellezze naturali, e culturali, la Sicilia potrebbe vivere solo di turismo.

E se si cominciasse a pensare ad un sistema integrato di Marketing territoriale applicato ai territori sicialiani?

A cosa assistiamo, invece? solo singole iniziative spot, che ben poco hanno di reale programmazione.

Se vuoi fare in modo che anche la tua azienda, o l’ente locale di cui sei responsabile, ponga delle solide basi programmatiche per il suo sviluppo, non ti resta che contattarci a questo link,

Tutto il nostra Staff sarà ben lieto di proporti le nostre soluzioni, dopo un check up davvero “sostenibile

Blog
About Claudio D'Audino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *