Blog

8 Giugno 2017

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

Invitalia riduce i tempi: meno di 60 giorni per ottenere i finanziamenti

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO:

è l’incentivo nazionale per i giovani e le donne che vogliono avviare una micro o piccola impresa.

GLI INCENTIVI SONO VALIDI IN TUTTA ITALIA e

finanziano progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro.

LE AGEVOLAZIONI:

sono concesse nei limiti del regolamento de minimis e consistono in un finanziamento agevolato senza interessi (tasso zero) della durata massima di 8 anni, che può coprire fino al 75% delle spese totali.

CAPITALE PROPRIO:

le imprese devono garantire la restante copertura finanziaria  con il 25% residuo di mezzi propri che può essere garantito con capitali proprie o mediante finanziamenti bancari.

REALIZZAZIONE DELL’INVESTIMENTO:

entro 24 mesi dalla firma del contratto di finanziamento.

BENEFICIARI:

i beneficiari sono i giovani tra i 18 e i 35 anni le donne di qualsiasi età, che possono ottenere finanziamenti a tasso zero per l’avvio di una micro impresa e il 25% residuo può essere garantito con risorse proprie o mediante finanziamenti bancari.
Possono presentare la domanda per i finanziamenti a tasso zero sia le imprese già costituite da non più di 12 mesi alla data di presentazione della domanda che le imprese non ancora costituite, cioè le persone fisiche pronte a costituire la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni.
AGEVOLAZIONE: Le agevolazioni sono concesse, in regime de minimis, nella forma del finanziamento agevolato a tasso zero, della durata massima di 8 anni, a copertura di non più del 75 per cento delle spese.

I programmi d’investimento devono prevedere spese non superiori a 1,5 milioni di euro.

SETTORI AMMESSI:

sono ammessi i progetti di impresa del costo massimo di 1.500.000 milioni di euro negli ambiti produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli, fornitura di servizi alle imprese e alle persone, commercio di beni e servizi, turismo, attività riconducibili a più settori di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile, riguardanti la filiera turistico-culturale e l’innovazione sociale.

TERRITORI AMMESSI:

tutto il territorio nazionale

DOMANDE:

le agevolazioni per l’autoimprenditorialità sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello. Domande on line.

Per ulteriori informazioni ed approfondimenti cliccare sul link

 

About Claudio D'Audino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *