Blog

14 Maggio 2019

Le 13 PMI italiane più finanziate dall’Europa con SME Instrument

Quali sono le PMI che sono state finanziate con Horizon 2020, tra il 2014 ed il 2016

Nel triennio 2014 – 2016, la Comunità Europea ha erogato 82 milioni di euro a sostegno di PMI italiane tra i 10 ed i 250 dipendenti, per progetti di ricerca e innovazione, con SME Instrument, lo strumento di finanziamento di Horizon 2020 destinato alle Piccole e Medie imprese.,

SME Instrument è di uno schema di finanziamento destinato ad innovazioni di prodotto, Business Model, servizio e processo, che dovrebbe permettere alle PMI, appunto, di competere su scala internazionale

Un rapporto di Aster, società della Regione Emilia Romagna per l‘innovazione e la ricerca industriale, ci mostra l’elaborazione dei dati di quel triennio.

Secondo l’indagine l’Italia risulta essere il secondo paese per fondi ricevuti dietro la Spagna. Sugli 800 milioni di euro erogati alle PMI l’Italia è stata destinataria del 10% circa, mentre la Spagna primeggia per numero di progetti approvati:

  • Spagna Progetti approvati 432, Imprese beneficiarie 451
  • Italia Progetti approvati 326, imprese beneficiarie 378

A questi seguono Inghilterra e Germania.

Le Italiane Finanziate

Quali sono, quindi le PMI italiane finanziate, e in quali settori operano?

Anzitutto la Electronics System di Novara che ha beneficiato di 3,5 milioni di Euro. Questa azienda ha sviluppato un progetto sul riciclo degli pneumatici industriali.

Al secondo posto troviamo Glomeria Therapeutics (Chieti) che ha ottenuto 2,8 milioni di euro per lo sviluppo di un sensore bio compatibile per la dialisi peritoneale.

Terza, per importo ottenuto la Propos Chemicals (San Giovanni in Croce – Cremona) che per la realizzazione di un procedimento innovativo di recupero di fosfato dalle polveri estinguenti esauste, ha ricevuto 2,7 milioni di euro.

Questo il podio. E quali sono le altre aziende che hanno ricevuto il maggiore finanziamento?

  • Poggipolini (Roma): meccanica diprecisione nell’automotive – 2,6 milioni di euro;
  • Società agricola Serenissima (Padova), per la coltivazione intensiva di microalghe in acqua dolce o di mare, per l’alimentazione degli animali in fattoria – 2,5 milioni di euro.
  • PLC System (napoli): sistemi di accumulo di energia da fonti rinnovabili – 2,4 milioni di euro.
  • Greenrail (Roma) produce traversine ferroviarie da materiali riciclati – 2,3 milioni di euro.
  • Coelux (Como): nanotecnologie – 2,2 milioni di euro.
  • DIanax (Milano): tecnologie biomedicali – 2,2 milioni di euro.
  • Civitanavi System (Macerata): sistema di navigazione per veicoli aerei con o senza equipaggio – 2,1 milioni di euro.
  • Solergy Italia (Roma): Produsione di un diffusore di calore in ceramica come parte di sistema fotovoltaico – 2 milioni di euro.
  • Phidrive (Torino): produzione di motori e attuatori rotativi – 2 milioni di euro.
  • Soltigua (Forlì – Cesena) sviluppo di collettori e sistemi termici solari – 2 milioni di euro.

Ci auguriamo che tutte le società beneficiarie possano trarre alto profitto dai riconoscimenti ottenuti.

Lo Studio D’Audino è sempre a disposizione per qualunque chiarimento o informazione o per essere da guida nella realizzazione di progetti di finanziamento, e siamo contattabili direttamente da questo link.

Blog
About Claudio D'Audino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *